Home

La candidata al di là della massicciata

Ciao, Sono Giorgina Cantalini e mi candido per il Municipio 3 e per il Municipio 4 di Milano. Abito al di là dell’anello ferroviario, cioè al di là di quella che tecnicamente si chiama “la massicciata”.
E già solo questo (che in pratica sto al di là di una muraglia) mi sembra un interessantissimo punto di partenza.


Scheda verde Municipio 3

Scheda verde Municipio 4


Sono attrice, trainer di attori, responsabile di progettazioni didattiche legate alla pedagogia teatrale e tramite questa a processi di apprendimento tout-court. In quanto esperta delle metodologie stanislavskijane so cosa vuol dire “ispirazione a comando” e “processo creativo”.

Sono linguista (PhD) e ho sviluppato una metodologia innovativa per l’insegnamento della lettura ad alta voce e il lavoro sul testo integrando movimento del corpo e grammatica.

Non sono solo docente di attori, di universitari e coordinatrice in una importante scuola di teatro milanese, sono anche prof. di (meravigliosi) ragazzi e ragazzini di scuola media.


Amo insegnare, amo recitare, amo studiare…
…e amo il Quartiere Forlanini dove abito (da poco).
Il fatto che tra me e Milano ci sia una ‘massicciata’ mi apre a molteplici prospettive: superare, proteggere, collegare, includere, diversificare.
Bisogna saper rappresentare un territorio diviso e diversificato da nord a sud e da una parte all’altra dell’anello ferroviario. Collegare l’oltre con le reti cittadine della mobilità, della cultura, del vivere che sono propri della città. Collegare la città con i mondi intensi, laboriosi, abitati, talvolta alberati, borghesi, popolari, abbandonati, occupati, sorprendenti dell’oltre, senza comprometterne tranquillità e sicurezza.
La ‘via di mezzo’ (non come compromesso, ma come integrazione creativa di opposti nello sforzo di superare separazioni e limiti) è il mio x-factor.

Mi candido con “I Riformisti – Lavoriamo per Milano con Sala” perché:

  • Me lo ha chiesto Alleanza Civica, che dei Riformisti è promotrice
  • Alleanza Civica è lista che cerca l’unità delle forze che racchiude e non la divisione. Mette insieme le piccole cose che uniscono e non si impunta sulle differenze (o le distanze). Io sono “tanto” a sinistra, ma l’unità a sinistra è un problema serio e la non-unità la causa di tante sconfitte (e tanto non esserci). Invece la collaborazione costruttiva deve essere una valore fondante, così sono felice di lavorare in una prospettiva programmatica di squadra
  • Alleanza Civica è un canale di accesso e partecipazione alla politica, in questo caso a quella cittadina, diretto e senza mediazioni, senza passare cioè per riti e miti di partiti e gruppi, che di fatto allontanano o, come nel mio caso, ignorano
  • Mi hanno assicurato che c’è spazio anche per una “tanto a sinistra” come me (come avrete notato il simbolo va dall’arancione al fucsia. Io sono orgogliosamente del versante arancione)
  • Chissà che il “riformismo” non sia finalmente il modo di attuare quella “via di mezzo” di cui parlo sopra (e anche più sotto)

Io e Milano


che se ne può fare di me
cosa posso fare per lei

Cambiare città è come cambiare pelle. Arrivo a Milano ad “anta” inoltrati, portando necessariamente con me uno sguardo allenato a leggere “testi” di ogni tipo (visibili, invisibili, di parole, persone, luoghi) e la capacità di coniugare artistico ed organizzativo, scientifico ed empirico (cioè il diavolo e l’acqua santa, in pratica).
La “via di mezzo” (che è poi la versione orientale della terza via) è qualcosa che so che esiste e che si può attuare nel quotidiano. Attiva potenzialità latenti e tira fuori il meglio da ogni situazione. Ho dei metodi per ricercarla e cercare di concretizzarla (almeno ci provo, non sempre riesco, talvolta però ho avuto risultati insperati).
Sono cresciuta in provincia, ho vissuto più di vent’anni a Roma (e non certo in centro), la mia provincia è poi stata spazzata via da un terremoto (L’Aquila), ho esperienza delle dinamiche più incredibili della “città”: pregi e difetti del piccolo, del grande, del centro, della periferia, del ricostruire, del lasciare abbandonato, del decidere, del non decidere, dei servizi, dell’assenza dei servizi, dei condomini ostici, dei condomini virtuosi, degli spostamenti forzati, dei trasferimenti voluti, degli esili, delle partenze, della residenzialità, della non residenzialità, del pendolarismo, delle convivenze forzate, delle convivenze felici, del pettegolezzo malevolo e di quello ammirato. Ho visto succedere tutto quanto sopra e ho preso nota degli approcci funzionali e di quelli distruttivi, dei modelli che funzionano e di quelli che fanno danno, Lavorando in un settore artistico poi conosco per esempio la differenza tra aggregazione e movida, oppure quella tra divertimento/consumo e divertimento/cultura.
Ho toccato con mano la socialità spontanea della provincia, la cautela relazionale della metropoli, e di Milano ammiro e spero di aver assorbito il senso di squadra. Ad un consigliere municipale tutto ciò credo possa tornare utile.


Io e i Municipi 3 e 4


la candidata al di là della massicciata

Sono del Quartiere Forlanini (da poco) e lo amo pazzamente.
Il fatto che tra me e Milano ci sia una ‘massicciata’ mi apre a molteplici prospettive: superare, proteggere, collegare, includere, diversificare. Insomma proprio grazie alle caratteristiche urbanistiche e territoriali del mio quartiere è possibile fare riflessioni urgenti sulla valorizzazione dei luoghi e al tempo stesso sulla loro messa in comunicazione.
Del resto se l’integrazione creativa degli opposti è il mio asso nella manica, potrei anche avere buone idee per il mio quartiere e per tutto il territorio dei Municipi 3 e 4.
…Che poi vuol dire Milano Est.

“Est, est, est.”


Appuntamenti

La candidata al di là della massicciata


Giorgina Cantalini

Ci sarà molto poco tempo per la campagna elettorale. Vi farò sapere di appuntamenti e incontri. Sto pensando di organizzarne sia in presenza che online. Su questa pagina troverete date ed eventuali link (Zoom).
Stay tuned…

Mettiti in contatto con noi

Giorgina Cantalini
Quartiere Forlanini

Milano

Allenza Civica
Lavoriamo per Milano con Sala
Beppe Sala Sindaco 21

labottegariformista@gmail.com


Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Se vuoi aiutarmi nel promuovermi, puoi scaricare il volantino qui sotto con un QR da inquadrare

oppure mostrare direttamente il QR qui sotto


Per votarmi

Va scritto Cantalini lì, dove vedete la croce. Sopra come appare per il Municipio 3, sotto come appare per il Municipio 4. Il mio cognome va scritto come qui sotto: e potete aggiungervi:



#candidatamassicciata #ComuneMilano #iriformistilavoriamoxmilanoconsala #LavoriamoperMilanoconSala #Municipio3 #Municipio4 #Municipio4 #iriformistilavoriamoxmilanoconsala #SalaSindaco21 #SalaSindaco21 #iriformistilavoriamoxmilanoconsala


  1. Andrea Sacerdoti su Home

    Brava ! Ti votero’ volentieri


2 commenti

  1. Andrea Sacerdoti ha detto:

    Brava !
    Ti votero’ volentieri

    "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...